fbpx

Titoli e tag nelle clip: come gestirli

Per riuscire a vendere le proprie clip sulle piattaforme di stock footage sono necessarie tutte una serie di operazioni per essere più bravi dei propri competitor e riuscire ad avere più successo.

Ciò significa che non è sufficiente creare un buon prodotto e scegliere soggetti che interessino al pubblico, ma anche saper farsi trovare.

Per riuscire in questo obiettivo è indispensabile far sì che le proprie clip vengano indicizzate e trovate dal potenziale seller nel momento in cui fa una ricerca sugli stock.

Titoli, tag e thumbnail: che cosa sono

I titoli sono la descrizione testuale di ciò che è rappresentato nel video. A seconda delle piattaforme, il titolo può avere una lunghezza massima di caratteri utilizzabili: è molto importante riuscire a sfruttare al meglio tutti i caratteri disponibili, inserendo una o più parole chiave che permettano al video di essere trovabile. Ma non solo: il titolo deve essere esaustivo e descrivere in modo appropriato ciò che rappresenta. Anche i titoli vengono valutati dalla piattaforma su cui si caricano le clip: ripetizioni o testi non scritti correttamente potrebbero essere motivo di richiamo da parte della piattaforma stessa.

Differenza tra titoli per video commerciali e per video editoriali

I video con licenza commerciale sono quelle clip che l’acquirente potrà utilizzare per fini commerciali, ovvero per la vendita di prodotti, pubblicità, etc.

Invece, i video con licenza editoriale non possono essere usati per la vendita, ma possono essere inseriti in blog di informazioni, siti, etc.

Quando si crea un titolo per un video con licenza editoriale ci sono alcune differenze di impostazione, in modo che chi scorre la piattaforma possa capire a colpo d’occhio la differente finalità: in particolare, per i video editoriali deve essere inserita la data e il luogo di registrazione.

L’importanza dei tag

Le piattaforme di stock footage hanno un motore di ricerca interno che permette agli utenti di ricercare gli argomenti di loro interessa.

Esattamente come avviene con i motori di ricerca come Google, anche quelli delle piattaforme di vendita funzionano attraverso l’uso delle parole chiave. Di conseguenza, nel momento in cui viene caricata una clip sulla piattaforma deve esserle attribuita una o più keyword, attraverso i tag, in modo che la clip sia reperibile.

Se la parola chiave non c’è o non è corretta, la clip diventa pressoché introvabile, con tutte le ovvie conseguenze del caso.

Tuttavia, attribuire un tag è molto meno banale di quanto si potrebbe pensare: la keyword non deve solo descrivere ciò che viene mostrato nella scena, ma ha anche la funzione di esprimere tutti i concetti che la clip può rappresentare.

In genere, infatti, chi fa una ricerca sulle piattaforme, spesso usa keyword legate ai concetti, piuttosto che alle descrizioni: se ad una clip sono stati attribuiti solo tag descrittivi, il rischio è che non venga trovata e che si perda il potenziale cliente.

Le thumbnail: cosa sono e come usarle

Quando un video viene caricato su una piattaforma, viene mostrato al potenziale cliente come una anteprima, chiamata thumbnail.

Chi ha caricato la clip potrà scegliere tra i frame del suo video quello da mostrare al pubblico: se quella singola immagine riuscirà a esprimere correttamente il senso del video e a catturare l’attenzione del visitatore, allora è più facile che questo si soffermi e guardi l’intera clip, per poi eventualmente acquistarla. Altrimenti passerà oltre.

Ciò dimostra che anche la scelta della thumbnail va ponderata attentamente: assieme al titolo e ai tag, può decretare o meno il successo di una clip. 

Come funziona l’indicizzazione delle clip sulle piattaforme

Esattamente come avviene nella Serp di Google, anche sulle piattaforme di stock footage è importante l’indicizzazione per poter avere migliori chance di essere visibili e, quindi, di vendere.

Se la nostra clip non è ben posizionata, è fortemente improbabile che venga venduta.

Molti si chiedono quali siano i criteri in base ai quali avviene l’indicizzazione di una clip. I fattori che ne determinano il posizionamento sulle pagine sono sostanzialmente due:

  • Il numero di vendite;
  • Il numero di clip o di inserimenti nel carrello.

 

Di conseguenza, più una clip risulta interessante per il pubblico, più avanzerà nell’indicizzazione. Perché ciò possa avvenire è quindi indispensabile che sia stato fatto un buon lavoro di inserimento di titoli, tag e thumbnail: solo a quel punto si potrà iniziare a ottenere consensi e a scalare posizioni.

Come imparare a inserire titoli e tag

Inserire titoli, tag e thumbnail è un’operazione delicata che può determinare la vendita o meno di una clip. Se è stato creato un ottimo prodotto ma non vende, è opportuno capire se ci sono stati degli errori in questa fase e quali sono stati.

Nel nostro video corso parleremo di titoli, tag, keyword e thumbnail:

  • quali sono gli strumenti per generare tag;
  • quali sono le parole chiave più utili alla vendita;
  • come copiare i titoli e i tag su tutte le piattaforme senza dover ripetere il lavoro più volte.

Project by HQality s.r.l
All Rights Reserved - P.IVA 10022970965