fbpx

Ottiche e prospettive di riprese

Uno degli accorgimenti che permette di aumentare le vendite e, di conseguenza, i guadagni consiste nell’utilizzare l’ottica e la prospettiva di ripresa più adatte per ogni video.

A meno di avere un budget molto elevato, nella maggior parte dei casi chi fa stock footage usa ottiche fotografiche, anche perché quelle cinematografiche sono molto costose e piuttosto impegnative da utilizzare.  

Anche nel caso si abbia a disposizione un buon budget, è opportuno valutare attentamente su cosa investire, per evitare di finire tutto il budget in breve tempo, a discapito magari di altre componenti importanti come gli attori, la location, etc.

Quali sono le ottiche da usare per vendere di più

La qualità è sempre una delle migliori strategie per vendere le proprie clip, ma non è sufficiente. Spesso la qualità ha necessità di accompagnarsi all’originalità: in questo modo è senza dubbio più facile superare la concorrenza e trovarsi in vantaggio sui competitor.

Per creare clip originali è importante scegliere ottiche diverse rispetto alla dotazione standard. Proprio perché si tratta della dotazione base, è ovvio che ce l’abbia già chiunque si occupi di fotografia e video anche a livello amatoriale: tanto che sui portali di stock footage si trovano già milioni di clip realizzate con il classico zoom che va da 18mm a 50mm.

Investire sulle ottiche, più che sul corpo macchina, in questo senso può essere strategico. Ottiche e lunghezze focali non hanno solo la funzione di ingrandire o rimpicciolire, diminuendo o ingrandendo le distanze, ma sono molto utili per dare una prospettiva diversa al filmato.

I vantaggi dei super grandangolari

I super grandangolari, come il 11-16 mm, hanno una ampiezza di campo simile al fish-eye, ma mantengono le linee più diritte: in questo modo si ottiene un effetto di maggior dolcezza e minor distorsione. Negli ambienti chiusi si possono creare effetti molto buoni: soggettive come se si trattasse di un occhio umano con ambienti molto grandi e visi solo leggermente deformati.

Utilizzare quest’ottica porta molti vantaggi perché attualmente è poco usata e, negli stock, si trovano poche clip registrate con questo stesso stile. 

Per un obiettivo come questo è necessario investire una discreta somma di denaro, ma si tratta, appunto, di un investimento: le ottiche, se vengono tenute bene, non invecchiano e si possono usare per tutta la vita professionale. 

Grazie agli adattatori si possono sfruttare anche vecchie ottiche delle macchine fotografiche, tanto più che quando si registra una clip è importante saper mettere a fuoco manualmente. La messa a fuoco automatica, infatti, spesso crea degli effetti “avanti e indietro” che rovinano la ripresa.

Sfocature e profondità di campo: come fare le inquadrature

Anche per quanto riguarda le inquadrature, al di là di fare delle riprese di qualità, è molto importante usare creatività e fantasia al fine di non creare un prodotto troppo standard e uguale ad altri milioni di clip già presenti sugli stock.

Avere fantasia vuol dire anche variare il punto di vista: un bravo videomaker non ha paura di sperimentare né di osservare il mondo dai punti di osservazione che possono apparire più strani. Il punto di vista classico, ad altezza umana, ha poco da comunicare oltre ad essere particolarmente inflazionato.

Quando si filma può essere proficuo mettersi per terra, salire su una scala, osservare dal basso e dall’alto: in questo modo si creeranno clip originali e diverse dalle altre, capaci di distinguersi da quelle dei competitor.

Le classiche leggi utilizzate per la fotografia, come quella di terzi e quella delle linee di fuga, si possono rispettare anche cambiando i punti di vista: molto probabilmente ne uscirà una clip di qualità ma con un tocco di originalità in più.

L’effetto flare in camera, che fino a qualche tempo fa si cercava di evitare sia nelle fotografie sia nei video, oggi è invece piuttosto ricercato: si ottiene una clip con una atmosfera romantica ed è particolarmente indicato in determinati orari della giornata, come al tramonto.

Si tratta di un effetto che piace al pubblico, tanto che oggi i software per il montaggio e la post-produzione, come After Effects o Premiere, hanno degli strumenti per simularlo. Anche se crearli a mano è senza dubbio tutta un’altra cosa.    

Imparare quali ottiche e quali effetti usare nelle clip

Scegliere le ottiche migliori per creare video di successo non è così facile come sembra: richiede competenza ed esperienza, ma si può imparare velocemente seguendo i giusti consigli.

Vuoi sapere quali sono le ottiche migliori per creare video originali che ti permetteranno di sbaragliare la concorrenza?

Vuoi sapere come impostare le tue inquadrature, dando libero sfogo alla tua fantasia?

Vuoi conoscere gli effetti che ti permettono di dare una atmosfera particolare alle tue clip?

Nel nostro video corso parleremo di tutti questi aspetti, svelandoti trucchi che solo chi ha una approfondita esperienza nel campo conosce.

Project by HQality s.r.l
All Rights Reserved - P.IVA 10022970965