fbpx

Chi sono i nostri clienti

Per chi desidera cimentarsi nel mercato degli stock video questo è il momento ideale.

Oggi la comunicazione è sempre più visiva e il marketing già da alcuni anni si sta spostando sui video, come testimonia il successo dei video nei social network.

Se la richiesta di video di qualità è molto elevata, va però tenuto conto della concorrenza. Oggi c’è ancora abbastanza spazio nel mercato dei video per ritagliarsi il proprio settore, ma bisogna fare in fretta perché entro breve aumenterà anche l’offerta, come già è avvenuto negli stock foto.

Anche la domanda di fotografie continua a essere molto ampia, ma la concorrenza è talmente numerosa che diventa davvero difficile riuscire a emergere e a far vedere al cliente le proprie immagini tra le migliaia di foto che ogni giorno vengono prodotte e pubblicate sugli stock. Oltretutto, va tenuto conto che la clientela degli stock foto e degli stock video è per certi versi simile, ma ha importanti differenze.

Quindi, non c’è tempo da perdere. Chi vuole costruirsi un mercato nel mondo degli stock video, deve partire adesso.

Conoscere il mercato: chi sono i potenziali clienti

Chi vuole tuffarsi del mondo degli stock video deve avere ben chiaro un concetto: essere bravi tecnicamente e saper produrre video di qualità non è sufficiente per emergere nel mercato dei video.

È senza dubbio un requisito imprescindibile e un’ottima base di partenza, ma per vendere serve anche altro: bisogna avere competenze sulle tecniche di marketing base, che sono necessarie per presentarsi nel modo giusto e per riuscire a superare concorrenza che, seppur più ridotta rispetto a quella degli stock foto, comunque esiste.

Ciò significa che, prima di tutto, si deve conoscere il mercato e i target di riferimento.

Conoscere i propri potenziali clienti e avere ben chiaro a chi si sta parlando è una delle regole base del marketing, ma è anche un indicatore interessante per capire che cosa produrre e a chi offrirlo.

Molto probabilmente, clienti differenti avranno esigenze professionali diverse sia per quanto riguarda le caratteristiche del prodotto specifico, sia per quanto concerne gli argomenti da trattare. Anche i budget saranno diversi e sarà necessario tenerne conto durante la produzione al fine di realizzare un prodotto che risulti vendibile sotto tutti i punti di vista. 

I clienti: chi acquista sugli stock video?

Le grandi agenzie sono un ottimo target di riferimento, in quanto di solito possono usufruire di grandi budget e hanno interesse a comprare prodotti in esclusiva. Ciò significa che si faranno poche vendite della stessa clip, o addirittura una sola, ma questa verrà pagata una cifra molto alta.

Interessante? Sì, certo. Anzi, fantastico. È necessario però anche capire perché una grossa agenzia dovrebbe voler comprare un nostro video, quali siano le esigenze dell’agenzia e riuscire a produrlo secondo tali aspettative. E questo ve lo possiamo spiegare noi.

Esistono però anche altri tipi di clienti, come le agenzie più piccole. In genere, a loro volta hanno un target di clienti di livello meno elevato, con budget più contenuti ma con una esigenza continua di materiale di buona qualità da acquistare. Di conseguenza, spesso approfittano degli abbonamenti per contenere i costi e per avere una fornitura costante.

I freelance, invece, non hanno una necessità di materiale costante, ma più saltuaria, quindi difficilmente si appoggiano agli abbonamenti. I loro acquisti, sia per uso personale sia per i loro clienti, è sporadico e spesso si concentra nel week-end.

Infine, ci sono i privati: blogger smanettoni o appassionati di video che per varie esigenze acquistano senza tuttavia avere un rientro economico. Poiché si tratta di un acquisto a fondo perduto, avviene piuttosto sporadicamente, ma ciò non toglie che quando davvero sono interessati a una clip l’acquistano senza troppi pensieri.

Come conquistare la clientela

Chi desidera affermarsi in questo settore di vendita ha necessità di trovare i propri clienti e superare la concorrenza.

Non va dimenticato che c’è un tipo di concorrente molto temibile: il cugino. Oggi, grazie alla diffusione e alla relativa semplicità dei sistemi per montare piccoli video, c’è sempre un cugino o un nipote di qualcuno capace di produrre un lavoro, spesso per nulla professionale, ma a prezzi molto bassi.

Chi non vuole rischiare di fare come fa il cugino, ha bisogno di formarsi adeguatamente e di sapersi muovere in un mondo dove la competenza può essere la chiave distintiva.

Come diventare un professionista del settore

Diventare un professionista del settore è possibile, anche se non c’è tempo da perdere.

Vuoi imparare a conoscere in modo approfondito i tuoi potenziali clienti e capire le dinamiche del mercato degli stock video?

Vuoi sapere quanto puoi guadagnare e imparare a fare una analisi di mercato per incrementare le tue vendite?

Vuoi imparare a distinguere quali sono i contenuti più richiesti e sapere su cosa è meglio puntare?

Scopri come diventare un vero imprenditore nello stock footage: ti possiamo guidare noi.

I nostri corsi sono studiati appositamente per chi come te ha tutte le carte in regola per diventare un professionista del settore.

Project by HQality s.r.l
All Rights Reserved - P.IVA 10022970965